Vuoi rimovere "Marsiliana " dai luoghi dove sei stato? Non è possibile eliminare le valutazioni di luoghi di interesse o destinazioni. Non è possibile eliminare "Sono stato qui" perché hai pubblicato un'opinione su questa località :)

Marsiliana d'Albegna è una frazione del comune di Manciano, in provincia di Grosseto, nota per il ritrovamento, agli inizi del XX secolo, di tombe principesche etrusche di epoca orientalizzante.

L'attuale centro abitato occupa la parte sud-orientale della piana del fiume Albegna, dove la valle inizia a lasciare il posto alle colline che si snodano verso l’interno.Grazie alla sua posizione strategica, vicinissima a uno dei corsi d’acqua più importanti della zona, gode di un terreno molto fertile ed è da sempre al  centro degli scambi e delle comunicazioni.

Questo ha favorito, fin dai tempi antichi, lo sviluppo di numerosi siti archeologici, come per esempio nell'area del Poggio del Castello.

Le tombe di epoca etrusca più ricche e conosciute sono, peró, quelle delle necropoli della Banditella e della Perazzeta, scavate intensamente dal principe Tommaso Corsini tra il 1908 e il 1910, che portò così alla luce 109 tombe e una grande quantità di oggetti di bronzo e d'oro, di avorio, di ferro e di ceramica.

I due sepolcri più importanti, per il loro contenuto, sono senza dubbio il "Circolo della Fibula" e il "Circolo degli Avori", mentre in un altra tomba è stata ritrovata la famosa tavoletta della Marsiliana, con inciso l'alfabeto etrusco più antico che si conosca.

Se volete godervi una vacanza in un luogo ricco di storia senza rinunciare al contatto con la natura e alla vicinanza con altre note località turistiche, Marsiliana è quindi il posto perfetto per voi.

Vedi altri




Indicazioni


Sii il primo a dare la tua opinione