Alpacas

Fonte: Tom Hart

Uno dei motivi che spingono molti turisti a scegliere una vacanza in agriturismo è la passione per gli animali. Si tratta spesso di famiglie con bambini, ma anche di adulti particolarmente sensibili alla tematica naturale. Allevamenti di bovini, suini e pollame sono piuttosto comuni nella realtà rurale italiana: si dà infatti molto peso all’origine di carne, latte e uova che compongono il menu proposto dall’agriturismo, che deve essere saporito e genuino.

La presenza di animali che difficilmente vedremmo in città contribuisce inoltre a creare la sensazione di “vacanza” come distacco dalla routine e dalla vita poco salutare a cui siamo abituati.

Oltre alle classiche fattorie, popolate da teneri agnellini, chiassose galline e simpatici maialini, esistono anche allevamenti di animali meno comuni, alcuni provenienti da paesi esotici ma che hanno trovato nel clima italiano un secondo habitat ideale.

Troviamo, ad esempio, aziende zootecniche che si occupano dell’allevamento di simpatici equini come pony o asinelli, ma anche di cavalli di razze prestigiose che spesso sono contesi dagli appassionati di equitazione.

Vi sono anche allevamenti dedicati al mondo dei volatili, come pavoni dalla coda variopinta o rapaci; la falconeria, per esempio, è una pratica piuttosto comune, tornata in voga di recente anche con l’impiego di uccelli notturni. Non è inusuale assistere ad esibizioni di quest’arte antica durante feste medievali e rievocazioni storiche.

Esistono anche agriturismi in cui troverete allevamenti di uccelli molto simpatici come pappagalli di diverse specie e perfino struzzi!

Particolarmente diffuso negli ultimi anni è anche l’allevamento di specie provenienti dalla zona delle Ande: lama ed alpaca. Si tratta, per chi non lo sapesse, di animali della famiglia dei camelidi molto aprrezzati per la loro lana.

Infine, meritano una menzione anche i porcellini d’India, simpatici roditori dal pelo soffice, provenienti dall’America meridionale. Questi animaletti sono tristemente noti anche come “cavie”, in quanto venivano utilizzati in passato per motivi scientifici; ora sono considerati come animali da compagnia, alla stregua di gatti e conigli nani e allevati in diversi agriturismi, soprattutto in Trentino-Alto Adige.

Ecco dunque una proposta di vacanza alternativa per conoscere specie meno comuni che non troverete solo nei giardini zoologici della vostra città!

Tra le tante strutture che propongono questo tipo di allevamento poco comune, consigliamo le seguenti:

L’Oasi del Pappagallo

Lanuvio

Intera struttura, posti letto (2-8 )

L’Oasi del pappagallo è un luogo tranquillo, emozionate, per stare a contatto con la natura e gli animali. Visitando l’Oasi avrai l’opportunità di conoscere tante specie di pappagalli tra le più rare…

Antiche Mura

Jesolo

Camera, posti letto (1-8 )

L’ Agriturismo Antiche Mura vi attende per scoprire un angolo di relax, divertimento e buona cucina. L’azienda agricola Antiche Mura di Jesolo è riuscita a realizzare per intero la filiera produttiva…

Paca Village

Vasciano

Intera struttura, posti letto (2-8 )

Pacavillage si trova nel bel mezzo della storica Umbria, a due passi da Todi, in una zona dove le antiche tradizioni ancora resistono al progresso della tecnologia e costeggia l’antica strada romana…

Treffhof

Castelrotto

Intera struttura, posti letto (2-14)

L’agriturismo Treffhof si trova in una delle più belle località alpine: l’Alpe di Siusi. La struttura accoglie i suoi ospiti in tre splendidi appartamenti che possono ospitare da 2 a 5 persone…

Publica un comentario

*Los campos marcados son obligatorios